Bolzano: Bici e tricicli elettrici per la consegna della posta

Bolzano: Bici e tricicli elettrici per la consegna della posta

gls corriere

L’idea ecologica per percorrere le Ztl di Bolzano e permettere la consegna delle merci a tutte le ore del giorno e della notte il corriere Gls userà per le consegne tre bici elettriche a marchio “Orobici”  con un solo Camion.

 

Cari Biciamici raccogliamo la grande e idea che ci arriva da Bolzano e che potrebbe essere presa in prestito da tante aziende e amministrazioni italiane, dal quotidiano fonte:  Altoadige.it.

BOLZANO Serviva un’idea per bypassare le telecamere della Ztl e permettere la consegna delle merci a tutte le ore del giorno e della notte. Ed eccola servita. Da oggi il corriere Gls userà per le consegne tre bici elettriche a marchio “Orobici” (ed un solo camion).

Maurizio Giampietro – titolare del franchising – spiega che la società consegna in città una media di 200 pacchi al giorno, la metà dei quali ha un peso inferiore ai 3 kg. «Visti i limiti imposti dalla Ztl solo così riusciremo a soddisfare pienamente tutte le richieste. Ricordo che abbiamo attivato un servizio nuovo, proprio grazie a questi mezzi, che va dal lunedì al venerdì con orario continuato. Possiamo percorrere anche via Museo e Piazza Erbe … la deroga è arrivata ieri»

I mezzi sono di due tipi: «La bici a pedalata assistita che può trasportare fino a 40 kg di merce ed il triciclo cargo-bike che arriva fino a 130 kg. Abbiamo già pronto anche un terzo tipo di cargo con cassone fino a 150 kg già omologato in Europa ma non ancora in Italia. Speriamo che il ministero dei trasporti dia il via libera a breve». Il sindaco plaude all’iniziativa: «Come vedete … la necessità aguzza l’ingegno.

Il Comune ha realizzato la Ztl per liberare la zona pedonale dal continuo passaggio di furgoni ed il sistema sta funzionando. Spero che altri corrieri seguano l’esempio».

Soddisfatta l’assessore alla mobilità Judith Kofler Peintner: «Un’ottima idea per rendere la nostra città più funzionale e vivibile. Bravi». Il comandante dei vigili, Sergio Ronchetti, intanto fa sapere che in centro continuano a fioccare multe. Le telecamere, accese il 14 luglio scorso, colpiscono in media 150 mezzi al giorno. «La metà sono turisti che non si capisce perchè non guardano i cartelli. Anche per questo stiamo pensando di adottare iniziative per rendere più visibili alcuni accessi. Puntiamo a potenziare l’impatto visivo. Non vogliamo far cassa ma liberare il centro dai furgoni e dalle auto». Gls è stata la prima a pedalare ma a breve scenderà in campo anche Brigl. Maurizio De Concini della “Frisbee” – l’azienda bolzanina con sede in Zona che produce bici elettriche – e Renzo Marras, amministratore delegato del gruppo di spedizionieri Brigl, hanno scelto a loro volta di portare avanti un progetto comune. Da questa comunione di intenti è nato un prototipo di cargo-bike – ribattezzato Tir-Bike – un mezzo a pedalata assistita a tre ruote che permette di trasportare un carico di 150 kg. Così De Concini: «Presento il prototipo alla Fiera di Padova di metà settembre. Conto di produrne 500 l’anno».

Sono l’autore del primo blog sulle biciclette elettriche Blogger e Seo mi occupo di informazione e di marketing sul Web Carta Stampata e Radio da ben 23 anni. Rimani in contatto con Biciclette elettriche.net

Facebook   

Leave a Reply

*

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.