La Spezia: Contro i furti di biciclette arriva la targa da applicare alla propria “due ruote”

la specia bici

Una App per il bike sharing e maggior sicurezza per i ciclisti. Sono le novità presentate ieri dal l’assessore alla mobilità Corrado Mori, che già nei giorni scorsi, attraverso le nostre pagine, aveva assicurato maggior attenzione al popolo delle due ruote alle cui esigenze “La Nazione” ha dedicato una prima inchiesta.

Estratto dal quotidiano “La Nazione”

LE NOVITA’ presentate ieri sono “Bici Sicura” e la nuova applicazione scaricabile sul cellulare per l’utilizzo delle bicicletta del bike sharing. Con “Bici sicura” – ha spiegato l’assessore alla stampa – sarà possibile «marchiare e registrare il proprio veicolo a due ruote, dotandolo di una targa che ne permetterà la completa identificazione in caso di furto e successivo ritrovamento». Il sistema di marchiatura «consiste nell’applicazione al telaio della bicicletta di un’etichetta indelebile ed automarcante, dotata di un codice univoco, e nella sua registrazione, compreso il numero di telaio e la sua fotografia, nell’unico registro nazionale delle biciclette consultato regolarmente dalle forze dell’ordine». Il registro italiano bici è un registro pubblico accessibile gratuitamente per la verifica di proprietà delle biciclette, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, via numero verde gratuito, via sito web e via smartphone. La registrazione della bici nel registro consente a chiunque ritrovi la bicicletta, in special modo le Forze dell’Ordine, di attivare il recupero da parte del legittimo proprietario in pochi minuti.

IL COMUNE della Spezia ha acquistato 180 kit BiciSicura che verranno distribuiti gratuitamente (fino ad esaurimento scorte) in occasione della giornata di promozione che verrà organizzata il 12 ottobre dalle 15,30 alle 18, 30 in piazza Mentana. Durante questa giornata il personale di Atc Mobilità e Parcheggi provvederà ad installare gli adesivi e compilare delle schede per la registrazione.

LA NUOVA app Bicincittà, invece, «è il modo più veloce e “smart” per accedere al servizio di bike sharing». ha spiegato Mori. L’app è gratuita per tutti i dispositivi con sistemi operativi Android e iOS (Apple). La funzionalità base dell’app è conoscere lo stato del servizio (bici disponibili, posti liberi), utilizzare la navigazione satellitare per recarsi alle stazioni bike sharing, individuare le stazioni più vicine. L’ applicazione ha anche funzioni cosiddette “pro” che attraverso una registrazione al servizio consentiranno l’acquisto di un abbonamento per prelevare comodamente la bicicletta senza una tessera. Un modo in più, per utilizzare il bike sharing che oggi conta circa 800 iscritti, 19 postazioni, 180 colonnine e un parco bici circolante di 90 mezzi. L’app dunque oltre a dare informazioni in tempo reale sull’ubicazione delle postazioni, sulle bici libere ecc, consentirà di prelevare una bicicletta senza l’obbligo di possedere una tessera.

Sono l’autore del primo blog sulle biciclette elettriche Blogger e Seo mi occupo di informazione e di marketing sul Web Carta Stampata e Radio da ben 23 anni. Rimani in contatto con Biciclette elettriche.net

Facebook   

Leave a Reply

*

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.